LA CICLOVIA DEI LAGHI


La Ciclovia dei Laghi è una pista ciclabile pianificata nell'ambito dei progetti Interregionali Italia-Svizzera per la costruzione di una pista ciclabile che attraversa le province di Lecco, Como e Varese e unisce le piste ciclabili esistenti nel Canton Ticino. La ciclovia attraversa tutta la regione dei laghi che va da Lecco a Varese e prende il nome dai 14 laghi che punteggiano il territorio; i grandi laghi, Maggiore, Como e Ceresio, sono collocati fianco a fianco di quelli più piccoli di origine morenica. La via Insubrica è lunga 270 km, con alcune deviazioni, raggiungendo i 310 km e proponendo 9 itinerari che attraversano le province di Lecco, Como e Varese, offrendo spunti interessanti per scoprire appieno i territori e godere di una vacanza davvero attiva. Gli itinerari proposti mirano a rivelare una nuova dimensione della provincia di Como, nota per le sue bellezze naturali e culturali legate al lago e le sue rive. La zona sud, ma non turisticamente sviluppata, vanta la presenza di numerose risorse storiche e artistiche, finora non apprezzate e da scoprire attraverso gli itinerari qui elencati: il primo va dal Parco Della Pineta di Appiano Gentile , attraverso la città di Como e poi finalmente raggiungere il confine svizzero di Maslianico; il secondo, verso est, attraversa l'area dei laghi morenici di Montorfano, Annone e Segrino; il percorso del Ghisallo, per quelli più sportivi, rappresenta un percorso sia per apprezzare la storia che per godere di uno dei più affascinanti panorami di tutto il Lago di Como. Tre sono gli itinerari proposti dalla provincia di Lecco. Il primo è nella zona ovest denominata dei "laghi della Brianza" per la presenza dei laghi morenici di Annone e Pusiano: l'ambiente è l'attrazione principale, insieme a numerose bellezze storiche ed artistiche che fanno parte dell'itinerario, che ha la sua eccellenza nel Monastero di Lavello a Calolziocorte (tour intorno ai laghi di Garlate e Olginate, a sud-est della città di Lecco). Per chi ama la vista sul lago, invece, si consiglia l'itinerario lungo la sponda orientale del Lario, da Lecco a Colico, che unisce il piacere del ciclismo alla visita di bellezze culturali, ambiente scenografico ed eccellenza gastronomica.

Loading